ABCibi: DALL’OSPEDALE AL TERRITORIO

Il territorio di Alba, Bra Langhe e Roero, da sempre a vocazione enogastronomica d’eccellenza, nel 2021 ha lanciato una nuova sfida portando “Cibi saporiti, sani, semplici, stagionali,” in ambito ospedaliero. Con tali presupposti, si è avviato un processo di
innovazione rivolto a ridefinire le caratteristiche del sistema alimentare ospedaliero, per portare all’interno dell’ospedale:
-una ristorazione di eccellenza, sostenibile e legata all’economia territoriale, fruibile dai pazienti, dai dipendenti ed eventualmente dagli utenti;
-iniziative per promuovere la nutrizione come strumento di prevenzione e sicurezza alimentare, con particolare riferimento all’ambito territoriale dell’Asl CN2.
L’idea progettuale, in questa seconda annualità, si amplia in linea con l’Agenda 2030 dell’ONU che sostiene l’importanza di coinvolgere i consumatori in iniziative di sensibilizzazione al consumo e a stili di vita sostenibili, promuovendo diete a basso impatto ambientale che contribuiscano alla sicurezza alimentare e nutrizionale, a una vita sana per le generazioni presenti e future. Uscendo dall’ambito ospedaliero, ABCibi intende sviluppare un nuovo modello di educazione al benessere alimentare adatto ai più giovani, che sia strumento di prevenzione sia dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione (DNA, precedentemente detti DCA) sia delle patologie croniche non trasmissibili (obesità, diabete, cancro, ipertensione…).

COSA ABBIAMO FATTO

Nello specifico, le attività realizzate nel 2023 sono state le seguenti:

  • Mappatura del contesto territoriale (ristorazioni scolastiche). L’analisi del contesto è volta alla conoscenza delle differenti ristorazioni scolastiche del territorio di competenza ASL CN2, indagando la tipologia di servizio (cucina in loco o esterna, appaltata o pubblica), l’utenza (fascia di età) e  – solo per le due scuole pilota – il volume di pasti erogati, la qualità delle materie prime (uso di prodotti del territorio, uso di prodotti biologici).
  • Identificazione delle scuole pilota. Sono stati identificati due servizi di ristorazione scolastica: il Comune di Alba e il Comune di Bra.  ( coinvolgendo sia la scuola primaria sia la scuola secondaria di primo grado) in cui avviare la sperimentazione. La scelta ha tenuto conto della disponibilità a collaborare da parte di dirigenti scolastici e autorità locali, della collocazione territoriale, della tipologia di ristorazione esistente.
  • Analisi del comportamento alimentare degli studenti/famiglie/donne in gravidanza. Questa azione si divide in 3 focus: Ragazzi- con conduzione diretta della Nutrizione Clinica Asl Cn2 (focus group in presenza con i ragazzi)Genitori – con supporto dell’Università di Bologna.  (focus group condotti dai ricercatori dell’Unibo) Donne in Gravidanza – con supporto dell’Università di Torino (questionari, corsi e analisi condotti dalla Nutrizione Clinica dell’ASL CN2, in collaborazione con i ricercatori dell’UNITO. Questo ramo del progetto ha assunto una denominazione specifica MA.NU Maternità e Nutrizione)
  • Realizzazione di iniziative di prevenzione ed educazione alimentare. Si è delineato un modello di educazione al benessere alimentare, che sia strumento di prevenzione sia dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione sia delle patologie croniche non trasmissibili. Il modello con il progetto sarà presentato con:  a) l’allestimento nelle due scuole pilota di due percorsi educativi nelle sale mensa; b) la distribuzione di una tovaglietta educativa ; c) l’organizzazione di 2 convegni tematici nell’Auditorium dell’Ospedale Ferrero; d) la partecipazione a presentazione pubbliche dei risultati raggiunti (Espen congress Vienna  3-6 settembre 2022; Eitfood Summer School 14/9/22, Bologna – Fiera SANA- Bologna, 8 settembre 2023; Espen Congress –  Lione 11/14 Settembre 2023 ).

I RISULTATI

153 MENSE SCOLASTICHE MAPPATE (75 mense con cucina in loco; 78 mense che utilizzano il pasto veicolato)

4 TIPOLOGIE DI RISTORAZIONE SCOLASTICA ANALIZZATA ( ristorazione appaltata esternamente con cucina in loco; ristorazione appaltata esternamente con pasto veicolato; ristorazione a gestione diretta con cucina in loco;

ristorazione a gestione diretta con pasto veicolato)

2 SCUOLE PILOTA (UNA PRIMARIA E UNA SECONDARIA DI PRIMO GRADO)

2 MENSE DIFFERENTI (1 INTERNA COMUNALE + 1 ESTERNALIZZATA DITTA PRIVATA)

12 RICERCATORI COINVOLTI (UNIBO; UNITO; UNIMI)

ANALISI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE SUI RAGAZZI (50 STUDENTI TRA LA 4° ELEMENTARE E LA 3° MEDIA )

ANALISI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE CON I GENITORI (12 GENITORI COINVOLTI RAPPRESENTANTI DELLE COMMISSIONI MENSA DEGLI ISTITUTI)

ANALISI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE CON LE FUTURE MAMME (53 DONNE IN GRAVIDANZA)

38 INCONTRI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE  (20 NELLE SCUOLE E 18 CON LE DONNE IN GRAVIDANZA)

2 SALE MENSE ALLESTITE CON PERCORSO MUSEALE EDUCATIVO

1000 TOVAGLIETTE EDUCATIVE DIFFUSE NELLE SCUOLE

2 CONVEGNI TEMATICI ORGANIZZATI IN OSPEDALE APERTI AL TERRITORIO

2 PRESENTAZIONI DEI RISULTATI IN FIERE NAZIONALI E INTERNAZIONALI

 

 

 

Grazie a…